SE VUOI AIUTARE, PUOI INIZIARE DA CHI TI È GIÀ VICINO

Qui trovi tutte le informazioni per adottare un maggiorenne
Perché farlo?

Adottare un maggiorenne extracomunitario con cui già esiste un rapporto affettivo significa dargli la possibilità di regolarizzare i suoi documenti e vivere in Italia ed in Europa senza doversi più preoccupare di permessi di soggiorno e assistenza sanitaria.

A differenza di un minorenne, per un maggiorenne la cittadinanza italiana non è automatica con l'adozione, ma l'adozione farà una grande differenza e da subito.

Questo sito Internet, curato da un'associazione no-profit, ti spiega come fare, passo-per-passo, gratuitamente.

Se, invece, preferisci essere assistito passo-per-passo, c'è anche questa possibilità!

Cosa mi comporta farlo?

L'unica conseguenza legale è che il maggiorenne adottato diventa erede al pari degli altri figli.

Non ci sono altri obblighi, nemmeno quello di mantenimento, men che meno verso i parenti del maggiorenne adottato.

Il maggiorenne adottato non diventa parente anche degli altri familiari di chi lo ha adottato e, invece, mantiene tutti i precedenti rapporti di parentela.

La spesa per adottare un maggiorenne va da qualche centinaio a qualche migliaio di euro (a seconda di chi ti cura la pratica).

Devi solo decidere se per te i soldi vengono prima o dopo le persone, ma se sei su questo sito significa che hai già fatto la tua scelta.

C'è alternativa?

Invio di denaro con adozioni "a distanza" oppure un'ospitalità per periodi più o meno brevi, non cambiano la vita a nessuno.

Con l'adozione viene, invece, data la possibilità al maggiorenne di ricostruirsi una vita in Italia e in Europa, senza mai più il problema dei documenti.

Posso aspettare?

Tieni presente che tutta la procedura richiede da 6 a 12 mesi e che, a volte, la situazione nel Paese di provenienza del maggiorenne può peggiorare abbastanza velocemente da raccomandare di lasciare senza indugiare oltre.

Ecco perché è bene partire subito, senza aspettare che ci sia già la necessità.

PROCEDURA E TEMPI MEDI

1 50x50  CONTATTACI

CONTATTACI   1 50x50

Inizieremo subito il da farsi, senza perdere tempo

Hai tempo da perdere?

Hai tempo da perdere?

2 50x50   RACCOLTA DOCUMENTI

Quelli stranieri sono la parte più difficile, ma siamo qui anche per questo!

1 settimana per quelli italiani
1-3 mesi per quelli stranieri

DOMANDA IN TRIBUNALE   3 50x50

3 50x50  DOMANDA IN TRIBUNALE   

Se necessario, tramite avvocato (ne disponiamo di convenzionati a costo ridotto)

1 settimana

1 settimana

4 50x50   UDIENZA

Per chi non può esserci ci vuole un atto notarile

3-5 mesi

PUBBLICAZIONE SENTENZA   5 50x50

5 50x50  PUBBLICAZIONE SENTENZA   

Bisogna aspettare la decisione finale dopo l'udienza

1-2 settimane

1-2 settimane

6 50x50   REGISTRAZIONE SENTENZA

Viene subito inviata all'Agenzia delle Entrate e tornerà in tribunale solo dopo che avrai pagato la tassa di registrazione

1-4 mesi

UN MESE PER RIPENSARCI   7 50x50

7 50x50  UN MESE PER RIPENSARCI   

Per non aspettare bisogna che ci sia anche il maggiorenne a firmare la rinuncia al ripensamento

1 mese

1 mese

8 50x50   COPIE SENTENZA

Ci vuole un mese e solo quando le avrai potrai usarle per regolarizzare in Italia il maggiorenne adottato

1 mese

PERMESSO DI SOGGIORNO   9 50x50

9 50x50  PERMESSO DI SOGGIORNO   

Per stare a posto con i documenti in attesa della cittadinanza italiana

1-3 mesi

1-3 mesi

Questione dell'avvocato

La procedura è considerata abbastanza semplice che si potrebbe fare anche senza avvocato.

Però molti tribunali pretendono che si venga comunque assistiti da un legale per evitare grossolani errori nella documentazione (dal 2016 anche il Tribunale di Roma).

Tali errori poi, obbligano solo al rinvio dell'udienza e tra un'udienza e l'altra passano da 3 a 5 mesi.

Ciò è spiegato dal Ministero della Giustizia (clicca il pulsante sotto).

Prima ancora di iniziare

Sbagliato pensare: "Intanto si arriva in Italia, poi si vedrà".

 

Servono alcuni documenti che si possono fare solo nel Paese di origine, perciò devi capire bene cosa fare, quando e come per non partire subito con il piede sbagliato.

Questione del cognome

ll maggiorenne adottato mantiene comunque il proprio cognome originario e solo aggiunge quello del cittadino italiano che lo ha adottato.

Normalmente, è solo lo Stato di cui il maggiorenne è cittadino a decidere il suo cognome, perciò con l'adozione il cognome del maggiorenne adottato:

  • cambia automaticamente se è italiano
  • se è straniero cambia solo se questo cambiamento è esplicitamente scritto nella sentenza di adozione

 

Ad esempio: se la maggiorenne Svetlana PAVLOVA viene adottata dal cittadino italiano Mario ROSSI adotta, allora diventa Svetlana ROSSI PAVLOVA, ma solo per l'anagrafe italiana (per il suo Paese di origine, tale adozione è come se non esistesse nemmeno).

Come possiamo assisterti

Se seguirai le istruzioni passo-per-passo nelle pagine successive potrai farti tutto da solo, senza doverci nulla.

Se, invece, vuoi la nostra assistenza, ti offriamo:

  • traduzione legalizzata dei documenti stranieri
  • preparazione di tutte le dichiarazioni previste
  • avvocato convenzionato per presentare la domanda (l'avvocato è quasi sempre obbligatorio)
  • consegna (a te) della copia autenticata della sentenza di adozione
  • assistenza per ogni problematica successiva, per sempre
I nostri costi

Sono tutti estremamente popolari:

  • 40 euro per ogni documento straniero tradotto e legalizzato in tribunale (ti può essere spedito dove vuoi e poi lo puoi utilizzare ovunque in Italia)

  • 180 euro per essere seguito passo-per-passo in tutte le fasi pre e post adozione, compresa la compilazione di tutte le possibili carte

Contatta i numeri indicati (o manda un'e-mail) per vedere il da farsi.

Avvocato gratuito

Solo se il reddito del cittadino italiano che vuole adottare è molto basso, c'è la possibilità di avere l'avvocato gratuitamente (viene pagato dallo Stato).

Basta che l'ultimo reddito annuale sia stato di massimo 11.493,82 euro (se ci sono più persone nello stesso stato di famiglia si fa la somma di tutti i redditi).

Alcuni avvocati convenzionati (che già chiedono poco) si offrono anche per questa assistenza gratuita.

I documenti stranieri

A volte sono richiesti certificati che neanche esistono (sotto forma di certificato) in un certo Paese estero.

Bisogna avere la giusta "fantasia" nel ricrearli partendo da quello che c'è a disposizione...

Se preferisci fare da te, clicca sul pulsante sotto per le istruzioni ufficiali del Tribunale di Roma.

Sostienici

Se le informazioni che hai trovato (o che ti sono state fornite via e-mail o telefonicamente) ti sono state utili, puoi supportarci inviando una donazione (anche di soli 5 euro), che va a coprire i costi di gestione.

Supportando questa iniziativa ci aiuterai a fartela ritrovare sempre attiva... Grazie!

Testimonianze

Buongiorno. Mi chiamo Masha.

 

Sto cercando di adottare una ragazza russa di 20 anni dall'orfanotrofio, che conosco da diversi anni.

 

Ho scoperto questa associazione cercado su Internet “come adottare un maggiorenne”...

 

Sul sito c’e tanta informazione, ma dopo aver parlato al telefono con Marco, abbiamo deciso fare la pratica di adozione assistita.

 

E devo dire che ho fatto giusto :) mi ha dato tantissimi, tantissimi (!!!) consigli, gli chiedevo per qualsiasi dubbio che avevo... In piu’, con suoi consigli ho risparmiato anche i soldi per diversi documenti che dovevo preparare per l'adozione.

 

Inoltre, nel tribunale della nostra Provincia non esisteva neanche l’elenco dei documenti da presentare, specialmente nel mio caso, avendo già un figlio minorenne...

 

Speriamo che adozione andrà bene, per adesso mi sono trovata molto bene. Consigliato...

Masha
Masha

Sono una ragazza italiana e circa 5 anni fa ho conosciuto sul posto di lavoro, cioé nei villaggi turistici, un ragazzo (maggiorenne) di nazionalità messicana.

Tra di noi è nato un ottimo rapporto di amicizia e con il nostro lavoro abbiamo avuto la possibilità di continuare a lavorare insieme.

Molte volte per le vacanze io e la mia famiglia lo abbiamo invitato a casa nostra e durante questi soggiorni tutta la mia famiglia si è subito affezionata molto a lui, e quasi lo considerano come uno di famiglia ormai…

Sempre è il primo che si fa avanti se serve una mano o se si ha un problema. È stato sempre molto rispettoso ed educato.

Allora i miei genitori hanno deciso di fare un passo molto importante... Hanno deciso di intraprendere il percorso dell'adozione di questo ragazzo, anche perché hanno saputo cose molto brutte che succedono da dove viene lui... E vorrebbero dargli un futuro migliore perché se lo merita! E quindi regolarizzarlo in Italia.

Ma, purtroppo, non sapevamo come.

Poi siamo venuti a conoscenza di questo sito internet "Adottare un Maggiorenne" e del responsabile, il Sig. Marco Agnoletti e, seguendo tutte le indicazioni di quest'ultimo, sono riuscita a presentare, con l'assistenza di un avvocato convenzionato, la domanda di adozione per conto dei miei genitori.

Ora siamo in attesa che la sentenza di adozione torni "registrata" dall'Agenzia delle Entrate.

Siamo stati molto fortunati a conoscere questa associazione perché non sapevamo proprio da dove cominciare…

Sara
Sara

Я Гулия Фазылова, приехала из России в Италию в Казерту. Там познакомилась с синьорой, с которой мы очень подружились.

 

Со временем оказалось, что рядом очень близкий мне человек: она почти заменила мне маму, которой на тот момент уже не было.

Тогда я не знала еще языка, и синьора помогла мне выучить его, а через некоторое время она захотела удочерить меня.

 

Мы не знали, куда обратиться и что нужно делать в таких случаях.

 

Я попыталась все узнать через интернет и нашла агенство, которое занимается именно этим вопросом. Я позвонила, и мне ответил Марко.

 

Он объяснил, какие документы могут понадобиться. Марко всегда был на связи, мог ответить в любое время, если возникал какой-либо вопрос.

 

Сейчас этот процесс удочерения уже подходит к концу, и я очень благодарна ему за проделанную работу.

 

Хорошо, что есть такие агенства, где могут помочь людям найти близких, даже родных, людей, по сути обрести семью, несмотря на то, что мы из разных стран, казалось бы разный менталитет, культура...

Гулия
Гулия

Abbiamo conosciuto una ragazza, ancora minorenne, in un convento di suore salesiane in India...

Ci siamo subito affezionati a lei aiutandola economicamente.

Alcuni anni fa ci ha chiesto di adottarla, anche se già maggiorenne.

Abbiamo accettato anche per darle la possibilità di ricostruirsi in un altro ambiente sociale.

Dopo anni di inutili ricerche su "come fare" siamo entrati in contatto con questa associazione che subito ci ha messo sulla giusta strada...


Ora siamo in attesa della pubblicazione della sentenza di adozione...

 


Aggiornamento del 13-04-2018

Caro Marco, è arrivata in questo momento la comunicazione dal tribunale per l'adozione. Siamo felici e volevo che tu fossi, anche virtualmente, assieme a noi a festeggiare.

Grazie ancora di tutto, davvero!!!!

Toni
Toni

Ho vissuto tanti anni nelle Filippine dove ho avuto in affidamento un ragazzino che ora è mio figlio.


Per vari motivi non sono riuscita ad adottarlo da minorenne e, una volta in Italia e grazie al sito "adottare un maggiorenne", sono venuta a conoscenza  della possibilità di adottarlo una volta maggiorenne.


Seguendo passo-passo le notizie del sito e con l'aiuto telefonico di Marco, sono arrivata alla sentenza di adozione con facilità...


Il ragazzo e diventato mio figlio dopo pochi mesi.



Siamo ora in attesa del permesso di soggiorno con la motivazione "adozione".


Fate attenzione a seguire bene i passi e calcolare i tempi e le richieste da fare in tribunale, tutto questo per non perdere tempo e per avere cose in più come ad ad esempio il cambio del cognome che, altrimenti, non potreste avere.



Un ringraziamento a Marco che non ha esitato a darmi notizie e rassicurarmi ad ogni mia telefonata e a darmi risposte esaustive alle mie molteplici domande.

Stefania
Stefania